Consulenza Legale

Cittadinanza Italiana Giudiziale Paterna

Cittadinanza Italiana Giudiziale Paterna

Cittadinanza Italiana Giudiziale Paterna

Attuazione

Cittadinanza italiana iure sanguinis nella strada giudiziale paterna davanti il tribunale di roma

L’Advogado Luiz Scarpelli è iscritto nel Consiglio dell’Ordine Degli Avvocati di Roma con il titolo di avvocato stabilito ed è esperto in materia di riconoscimento della cittadinanza italiana iure sanguinis nelle strade giudiziale davanti il Tribunale Ordinario di Roma e diritto sull’immigrazioni nell’Unione Europea.

Scarpelli rappresenta più di 500 cittadini italo-brasiliani di ceppo italiano nati all’estero, esperto in cittadinanza italiana nella strada giudiziale paterna in Italia, può depositare un ricorso giudiziale per una persona oppure per un gruppo famigliare nel Tribunale Ordinario di Roma.

Questa è una ottima opportunità ed è certa e sicura per i cittadini che non vogliono, perché non devono, venire in Italia e dichiarare una falsa residenza. E anche non devono credere nelle fake news diffonditi di male fede su Social Network che dice che i cittadini devono aspettare 2 anni dall’iscrizione nelle liste dei Consolati D’Italia a l’estero e nelle assurde code per depositare questo ricorso in Italia. Basta iscriversi nel momento di contrattare i nostri servizi e azionare il ricorso a Roma. Cosi semplice!

Cioè, possono fare tutto nell’assoluta legalità: Riconoscimento della Cittadinanza Italiana Giudiziale iure sanguinis per discendenza paterna nel Tribunale Ordinario di Roma. Le varie possibilità sono le seguenti:

Strada paterna:

Nipoti, pronipoti, pro pronipoti, ecc., di cittadini italiani nati in Italia oppure all’estero, in tutte le generazioni della linea paterna e/o materna. Cioè, la linea genealogica può essere rappresentata da uomini e donne, di qualsiasi generazione, avendo come punto di riferimento la data dell’01/01/1948.

Esempio 1: trisnonno (italiano), bisnonno (nato in Brasile), nonno (nato in Brasile), padre (nato in Brasile), richiedente (nato in Brasile) può essere uomo o donna;

Esempio 2: trisnonno (italiano), bisnonna (nata in Brasile prima del 01/01/1948), nonna (nata in Brasile dopo il 01/01/1948), madre (nata in Brasile dopo il 01/01/1948), richiedente (nato in Brasile), quest’ultimo può essere maschio o femmina. Nota: in questo esempio, ci sono tre donne nell’albero genealogico e non è una via materna giudiziaria, perché tenendo presente la data 01.01.1948, la donna (bisnonna) ha generato la nonna in data successiva al 01.01.1948.

Esempio 3: trisnonno (italiano), bisnonna (nata in Brasile prima del 01/01/1948), nonna (nata in Brasile dopo il 01/01/948), madre (nata in Brasile dopo il 01/01/1948), figlia nata in Brasile dopo il 01/01/1948), ricorrente (nato in Brasile), quest’ultimo può essere maschio o femmina. Nota: in questo esempio, ci sono quattro donne nell’albero genealogico e non è una via materna giudiziaria, sempre perché tenendo presente la data 01.01.1948, la prima donna della linea di discendenza ha generato la figlia dopo il 01.01.1948.

Esempio 4: bisnonno (italiano), nonno (nato in Brasile), madre (nata in Brasile prima del 01/01/1948), richiedente (nato in Brasile), questo può essere maschio o femmina, l’importante è che sia nato dopo il 01/01/1948).

Esempio 5: bisnonno (italiano), nonno (nato in Brasile), madre (nata in Brasile dopo il 01/01/1948), richiedente (nato in Brasile), questo può essere maschio o femmina.

Esempio 6: bisnonno (italiano), nonna (nata in Brasile prima del 01/01/1948), madre (nata in Brasile dopo il 01/01/1948), ricorrente (nata in Brasile), può essere un uomo o una donna.

Esempio 7: bisnonno (italiano), nonna (nata in Brasile dopo il 01/01/1948), madre (nata in Brasile dopo l’01/1/1948), richiedente (nata in Brasile), può essere uomo o donna.

Esempio 8: bisnonno (italiano), nonna (nata in Brasile prima del 01/01/1948), padre (nato in Brasile dopo il 01/01/1948), richiedente (nato in Brasile), può essere un uomo o una donna.

Esempio 9: bisnonno (italiano), nonna (nata in Brasile dopo il 01/01/1948), padre (nato in Brasile dopo il 01/01/1948), richiedente (nato in Brasile), può essere un uomo o una donna.

In caso di interesse, chiami l’advogado Luiz Scarpelli e chiedi un preventivo.